Linux Day Napoli 2015: sessione mattutina

auditorium
Chairman della sessione mattutina: Andrea Di Dato (NaLUG/OACN)

Gianfranco Fedele (Insem/NaLUG) – Open Core in Open Business
Abstract:
Il modello di business basato su Open Core si è consolidato negli anni trasformandosi in una opportunità di sviluppo per tutti gli operatori del mondo IT ma in particolare per le aziende che operano nell’ambito del Web.
La Insem SpA ha istituito un proprio processo di sviluppo per il Web Marketing che alla base possiede numerose tecnologie “aperte” e che rappresenta un modello di successo al quale ispirarsi sia come azienda che come singolo professionista. Vediamo insieme come è fatto.
BIO:
Web Software Engineer persso Insem SpA con una grande passione per la programmazione. Come per molti della mia generazione i miei principi ispiratori sono stati il “Commodore 64” e “War Games, giochi di guerra” ma sulla mia formazione hanno pesato molto le prospettive di osservazione del cyberpunk.
Nonostante i miei impegni non ho mai smesso di osservare l’evoluzione della rete da una prospettiva appassionata e visionaria: studio i fenomeni più innovativi e controversi per impadronirmi delle tecnologie che li sottendono e trasformarli in opportunità di sviluppo: il mobile computing, l’HTML5 e i Bitcoin sono alcuni degli argomenti che sto trattando recentemente.


Raffaele Chiocca (Kelyon) – Community Development for Drupal 8

Abstract:
L’espansione della community open source di Drupal ha consentito la creazione della versione 8 di questo CMF. In questo talk analizzeremo quali sono state le iniziative della community per Drupal 8 e di conseguenza quali cambiamenti sono stati apportati
BIO:
Technical Architect di Kelyon, con una solida formazione tecnica ottenuta all’università Federico II di Napoli, ha maturato una lunga esperienza nello sviluppo di complesse web applications drupal-based per multinazionali farmaceutiche. Creatore e manutentore del modulo jQuery Touch Swipe per Drupal 7 ha contribuito allo sviluppo del core di Drupal 8 rilasciando diverse patch sia per quanto riguarda il nuovo sistema di configuration management, sia per quanto riguarda il tema core Seven.

Eduard Natale (UniNA) – OpenStreetMap e WebGIS: principi e applicazioni per la risoluzione di problemi comuni
Abstract:
Oggi il Web consente ai cittadini di avere un ruolo attivo nella raccolta, gestione, e diffusione delle informazioni, grazie a strumenti open source. OpenStreetMap (OSM) è un progetto collaborativo di mappatura di dati geografici, ai quali è possibile attingere per realizzare applicazioni geospaziali. La presentazione introdurrà OSM, le tecniche per contribuire e utilizzare la sorgente di dati geografici open, e si concluderà con l’implementazione di un’applicazione per l’acquisizione e la mappatura di dati geospaziali.
BIO:
Eduard si laurea in ingegneria informatica nel 2014 e fa parte del team di S2-Move, un progetto cofinanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito delle Smart City e della Social Innovation. Ha ricoperto il ruolo di Research Assistant al Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione (DIETI) dell’Università di Napoli “Federico II”, dove ha approfondito tecniche di analisi e realizzato applicazioni di monitoraggio per tecnologie cloud. Ha lavorato nel campo della sicurezza di rete presso il centro di ricerche per le telecomunicazioni Ftw di Vienna, dove si è occupato di monitoraggio del traffico DNS e anomaly detection.

Vincenzo Russo (NaLUG) – OpenStack: la nuvola del futuro prossimo
Abstract:
Introduzione al cloud computing; cos’è openstack; Le aziende coinvolte: un caso unico; Le applicazioni di openstack nelle aziende e nella ricerca scientifica: il progetto INFN
prisma; openstack e vmware a confronto; il panorama open del cloud: OpenStack, CloudStack e OpenNebula; Apple, Microsoft e openstack.
BIO:
Ingegnere per l’ambiente e territorio con la passione per il green IT e l’open source, mi sono dedicato fin dal 2005 ai sistemi GNU/Linux fornendo hosting su misura per ogni esigenza del cliente su server GNU/Linux.
Iscritto al Nalug dal 2007, ho partecipato attivamente alla vita associativa e all’organizzazione delle varie edizioni del Linux Day di Napoli.
Jolla & SailfishOS fan, seguo e finanzio con entusiasmo gli sviluppi dell’OpenMobile fin dal progetto MeeGo di Nokia.
Borsista del Consortium Garr nel 2014 per il master universitario “GarrX Progress In Training” e debianista convinto, attualmente lavoro presso Invitalia S.p.A. come sistemista senior.

Raffaele Sommese (NaLUG) – Il tuo router è sicuro!?
Abstract:
Panoramica del mondo dei router SoHo dei principali provider Italiani alla scoperta delle loro vulnerabilità,dagli attacchi per ottenere l’accesso alla rete wireless a quelli per reindirizzare il traffico internet e/o modificare la configurazione del router. Analizzeremo poi l’alternativa opensource OpenWrt e le sue potenzialità.
BIO:
Raffaele Sommese appassionato di reti e sicurezza informatica,partecipa negli anni ad alcune analisi di sicurezza su router SoHo.Nella vita studia Ingegneria Informatica alla Federico II, ama viaggiare (in treno),è membro del NaLug dal 2009 e si diletta come Sistemista a “tempo perso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.